Ricerca

Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto della nostra scuola è così composto:

  • Dirigente scolastico (membro di diritto): Renato Giroldini;
  • Rappresentanti dei genitori: Simonetta Bisanzi, Marco Gori, Simone Gori (presidente del Consiglio di Istituto), Sandra Massai;
  • Rappresentanti delle studentesse e degli studenti: Eleonora Cerri, Benedetta Nerone;
  • Rappresentanti delle/dei docenti: Miriam Batà; Alessandro Borgheresi; Rossella Calonaci; Patrizia Ferrisi; Fulvia Fineschi; Valentina Lepri; Gabriella Torano; Claudio Volpini;
  • Rappresentanti del personale ATA: Veronica Tenti.

I rappresentanti dei genitori sono a disposizione delle famiglie per fornire informazioni e chiarimenti e per ricevere segnalazioni da presentare all’attenzione dell’intero Consiglio, tramite l’indirizzo di posta elettronica consiglioistituto@istitutobalducci.edu.it.

L’art. 43, c.1 del Dlgs 297/94 dispone che “ Gli atti del consiglio di circolo o di istituto sono pubblicati in apposito albo della scuola. (…)”: in ottemperanza a tale previsione, le delibere del Consiglio di Istituto vengono pubblicate all’Albo on line della scuola (per visionare le circolari impostare una ricerca selezionando sotto la voce “Tipologia” l’opzione “Delibere del consiglio di istituto”; ricordarsi di premere il tasto “Cerca”). L’accesso ai verbali delle sedute del Consiglio, descriventi le operazioni amministrative attinenti all’iter di formazione della volontà collegiale, è disciplinato dalle previsioni della legge 241/1990: è dunque possibile – previa formale richiesta – per i portatori di interessi tutelati e avviene secondo le modalità e procedure previste dalla norma citata.

 

Competenze del Consiglio di Istituto.

Il Consiglio di Istituto:

  • Elegge il proprio presidente tra i rappresentanti dei genitori; elegge inoltre nel proprio seno una giunta esecutiva, composta da un docente, un rappresentante del personale ATA, un rappresentante dei genitori e uno degli studenti, oltre ai membri di diritto (DS e DSGA); in caso di necessità provvede alla surroga dei membri decaduti o cessati;
  • Sceglie i membri del Comitato di valutazione dei docenti di propria competenza;
  • Elabora  e  adotta  gli indirizzi generali e determina le forme di autofinanziamento della scuola; delibera il bilancio preventivo e il  conto  consuntivo e dispone in  ordine  all’impiego  dei  mezzi  finanziari;
  • Esercita le funzioni attribuitegli dal Decreto Interministeriale 28 agosto 2018, n. 129 Regolamento recante istruzioni generali sulla gestione amministrativo-contabile delle istituzioni scolastiche, ai sensi dell’articolo 1, comma 143, della legge 13 luglio 2015, n. 107, già oggetto dell’art. 33 del Decreto Interministeriale n. 44 del 01/02/2001;
  • Approva il Piano dell’Offerta Formativa (art. 3, c. 4 del D.P.R. n. 275/1999 così come modificato dall’art. 1, c. 14 della L. 107/2015);
  • Fatte salve le competenze del  Collegio  dei  docenti  e  dei  consigli  di  intersezione, di interclasse, e di classe, nei limiti delle disponibilità di bilancio, ha potere deliberante nelle seguenti materie:
    1. adozione del regolamento interno del circolo o dell’istituto; 
    2. acquisto,  rinnovo   e   conservazione   delle   attrezzature tecnico-scientifiche  e  dei  sussidi  didattici; 
    3. adattamento del calendario scolastico alle specifiche esigenze ambientali; 
    4. criteri generali per la programmazione educativa
    5. criteri per la programmazione e l’attuazione  delle  attività parascolastiche, interscolastiche, extrascolastiche, con  particolare riguardo ai corsi di recupero e di sostegno,  alle  libere  attività complementari, alle visite guidate e ai viaggi di istruzione; 
    6. promozione di contatti con altre scuole o istituti; 
    7. partecipazione  del  circolo  o  dell’istituto  ad  attività culturali, sportive e ricreative di particolare interesse educativo
    8. forme  e  modalità  per   lo   svolgimento   di   iniziative assistenziali  che  possono  essere  assunte  dal  circolo  o   dall’istituto;
  • Indica,  altresì,  i criteri  generali  relativi  alla  formazione  delle   classi,   all’assegnazione ad  esse  dei  singoli  docenti,  all’adattamento  dell’orario  delle  lezioni  e  delle  altre  attività  scolastiche  alle condizioni ambientali e al coordinamento organizzativo  dei  consigli di intersezione, di interclasse o di  classe;
  • Esprime  parere  sull’andamento  generale,  didattico  ed  amministrativo,  del  circolo  o dell’istituto; stabilisce i criteri per l’espletamento dei  servizi amministrativi;  consente  l’uso  delle attrezzature della scuola da parte di altre scuole  che  ne  facciano richiesta,  per  lo  svolgimento  di  attività  didattiche   durante l’orario scolastico,  sempreché  non  si  pregiudichino  le  normali attività  della  scuola; delibera, sentito per gli  aspetti  didattici  il  collegio  dei docenti, le iniziative dirette alla educazione della  salute  e  alla prevenzione delle tossicodipendenze; si pronuncia su ogni altro argomento attribuito dal testo unico, dalle leggi e dai regolamenti, alla sua competenza.